Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

GOLFO BARATTI IN CANOA

Spiagge e scogliere a nord di Piombino: un altro poco noto paradiso toscano
Itinerari di viaggio, escursionismo, kayak e vela in Italia e nel mondo

In Toscana, il tratto di costa attorno a Golfo Baratti è veramente splendido: in particolare, il promontorio di Populonia, tra Baratti e Piombino, è una perla per gli appassionati di kayak da mare e Stand Up Paddle.
S'inizia poco a sud di San Vincenzo, nella zona delle spiagge della Principessa e della Torre Nuova, con lo scopo di arrivare alla parte più bella e antica di Piombino.
A tal fine noi lasciammo la canoa doppia dalla Principessa, poi portai l'auto a Piombino e rientrai dal kayak percorrendo 13 km con la bici pieghevole, che avremmo poi recuperato a fine giornata.

Bici pieghevole a Piombino
Piombino, spettacolare punto d'arrivo della nostra canoata, con vista sull'isola d'Elba
L'alternativa è usare mezzi pubblici... e camminare un po'.
La lunghissima spiaggia a sud di San Vincenzo è piatta ma piena di sorpresa, soprattutto dalla Torre Nuova da cui partimmo.
Un canale porta a un castello in Toscana
Percorrendo in kayak un canale fino a un castello nella zona della Torre Nuova
Infatti, ci trovammo a percorrere un porticciolo-canale che andava a infilarsi sotto a un pittoresco castello.
Un canale porta a un castello in Toscana
I gigli e il canale verso il castello
Un canale porta a un castello in Toscana
Pagaiando decisi verso il castello della Torre Nuova
Curiosi come bambini, ci inoltrammo lungo il canale col kayak (anche col SUP è possibile, stando attenti a non prendere testate sugli archi di pietra), che era circondato tra l'altro da una folta vegetazione e bellissimi gigli.
Un canale porta a un castello in Toscana
Il kayak parcheggiato lungo il canale
Lasciata finalmente questa zona dopo le nostre emozionanti esplorazioni, proseguimmo nella pagaiata verso Golfo Baratti. Il piccolo promontorio che separa la zona della Torre Nuova dal Golfo presenta scogliere, acqua limpida e bei panorami.
La spiaggia della Principessa, dalla Torre Nuova
La spiaggia della Principessa, dalla Torre Nuova, la parte finale della lunghissima spiaggia a sud di San Vincenzo
Il promontorio a nord di Golfo Baratti
Il promontorio a nord di Golfo Baratti visto dal kayak
Posteggiamo il kayak su una spiaggia sassosa e, sempre spinti da immane curiosità, ci incamminammo lungo un sentiero che s'inerpicava nella vegetazione.
Il promontorio a nord di Golfo Baratti
Spiaggia sul promontorio a nord di Golfo Baratti
Ci trovammo presto in un fantastico campo di papaveri vista mare; avevamo percorso meno di un chilometro in kayak nella direzione desiderata, ma le nostre deviazioni ci stavano regalando viste splendide.
Papaveri sul mare a Baratti
Papaveri sul mare a Baratti
Papavero toscano
Papavero toscano

Vicino al campo di papaveri c'erano pure delle antiche rovine, credo etrusche, in parte scavate e poi lasciate in abbandono. Continuammo quindi il nostro giro in kayak, passando sotto a selvagge scogliere.
Scogliere a nord di Golfo Baratti
Scogliere a nord di Golfo Baratti
Il Golfo di Baratti presenta un lunghissimo spiaggione molto frequentato d'estate. A rendere particolarmente caratteristica questa parte di costa, la bella vegetazione alle sue spalle, alcuni antichi edifici sul mare e, ovviamente, i due promontori attorno.
Hobie Cat e pineta a Golfo Baratti
Hobie Cat e pineta sulla spiaggia di Golfo Baratti
Golfo Baratti, Toscana
Golfo Baratti, Toscana
Il promontorio a sud è notevolmente più grande e imponente ed è quello di Populonia, perfetto per l'esplorazione in kayak o in SUP; vi sorgono anche antiche rovine etrusche.
Golfo Baratti, Toscana
Pittoresca chiesa sulla spiaggia di Golfo Baratti
Ci lasciammo alle spalle Golfo Baratti e continuammo in direzione sud, verso la nostra meta, Piombino. Eravamo in ritardo di due ore rispetto al programma, perché a Baratti avevamo deciso di mangiare due spaghetti allo scoglio, ma non per questo rinunciammo a esplorare ogni tratto di costa.
Golfo Baratti, Toscana
Lasciandosi alle spalle il Golfo Baratti e la costa Toscana settentrionale

Tutto il promontorio tra Golfo Baratti e Piombino è un susseguirsi di scogliere e piccole baie. Il paesaggio è davvero imponenente, ideale per essere ammirato da una canoa.
Promontorio di Populonia, Toscana
Le scogliere del promontorio di Populonia, tra Baratti e Piombino
Promontorio di Populonia, Toscana
Un piccolo paradiso per muoversi in kayak in pace e bellezza
Da una scogliera selvaggia all'altra, arrivammo a un certo punto a degli scogli su cui c'erano alcune persone, arrivate da un sentiero. Era la zona della Buca delle Fate, caratterizzata da un'acqua straordinariamente blu. Con lo Stand Up Paddle si può ammirare l'acqua cristallina in tutto il suo splendore.
Buca delle Fate, promontorio di Populonia, Toscana
La Buca delle Fate, circa a metà nel percorso in canoa tra Baratti e Piombino
Avvicinandosi poi a Piombino, s'inizia a vedere sempre più da vicino l'isola d'Elba, di cui potete leggere qui il nostro resoconto di una circumnavigazione in kayak.
In kayak lungo il promontorio di Populonia, con vista sull'Elba
In kayak lungo il promontorio di Populonia, con vista sull'Elba
Prima di arrivare a Piombino s'incontrano diverse spiagge di ciotoli assolutamente deserte. Le scogliere, invece, assomigliano sempre più a quelle dell'isola d'Elba e, in alcuni tratti, cambiano colore.
In kayak lungo il promontorio di Populonia
Scogliere non lontane da Piombino
La prima spiaggia frequentata che s'incontra è quella di Calamoresca, ai piedi di una scogliera sopra cui iniziano a sorgere le case di Piombino. Superati gli ultimi scogli, si arriva alla città.
Piombino in canoa
La parte storica di Piombino vista dalla canoa
Non si può dire che Piombino sia bellissima: avrebbe il vantaggio di sorgere su belle scogliere, ma per larga parte sono stati costruiti dei condomini di dubbio gusto. Le parti più antiche, però, sono particolarmente affascinanti.

Piombino in canoa
Il centro storico di Piombino visto dal kayak
Poco dopo la torre di Piazza Bovio, s'incontra un'altra scogliera con una spiaggia di ciotoli sottostante e, in cima, un piccolo cimitero. E' il posto dove avevo parcheggiato l'auto e fotografato la bicicletta pieghevole, un ottimo punto per atterrare col kayak o col SUP. Siamo quindi arrivati al termine di una gita spettacolare, ricca di sorprese nella prima parte e di natura incontaminata nella seconda.
Piombino in canoa
Torre di Piombino
E' una buona idea passare almeno due giorni in zona per meglio ammirarne bellezze e particolarità: si può dormire abusivamente in tenda su una delle spiagge del promontorio, oppure cliccate qui per confrontare gli alberghi e trovare gli alloggi più convenienti.
Se vi piacciono i viaggi selvaggi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:

Potete trovare molte altre foto (a risoluzione più alta) di tutte le gite in canoa in Toscana in questo post di Facebook:
Foto Elba, Giglio, Argentario in kayak
Tutte le foto di Elba, Giglio, Argentario e altre meraviglie della Toscana visitate in kayak

Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy