Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

LE CINQUE TERRE IN CANOA

Paesini pittoreschi come Riomaggiore e Portovenere, mare limpido e scogliere sconvolgenti
Itinerari di viaggio, escursionismo, kayak e vela in Italia e nel mondo

Le Cinque Terre e Portovenere sono mete turistiche di fama mondiale e la loro straordinaria bellezza è superata solo dal caos che vi si crea nei weekend estivi.
Fortunatamente, c'è un modo per godere di tali meraviglie senza soffocare tra la gente: si tratta - come avrete già intuito - della canoa, che permette d'ammirare la costa da una prospettiva unica e di scoprirne gli angoli più belli. Anche lo Stand Up Paddle (SUP) ovviamente va benissimo, e anzi permette di ammirare dall'alto l'acqua cristallina.
In kayak da Levanto a Portovenere, passando per le Cinque Terre (in ordine Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore) si possono apprezzare tra l'altro le scogliere rosse di Tramonti, spiagge deserte altrimenti irraggiungibili e molto altro.
Qua sotto la cartina di questa parte della Liguria e la descrizione degli itinerari in canoa lungo il litorale. Scriveteci a info@wildtrips.net o visitate il sito www.catchiavari.it per info e prenotazioni di gite organizzate in kayak e stand up paddle.
Un consiglio su come visitare questo tratto di costa ligure: oltre al normale kayak anche la canoa / SUP gonfiabile è un'ottima soluzione: si può infatti pagaiare in una direzione da una stazione ferroviaria all'altra, sgonfiando quindi la canoa e tornando indietro comodamente in treno (ovviamente si può fare lo stesso con un kayak rigido, ma uno del gruppo deve tornare in treno a prendere l'auto sul cui tetto caricare le canoe). Attenzione perché le distanze sulla cartina sono in linea retta, mentre è normale (anzi, raccomandatissimo) seguire col kayak le sinuosità della costa ligure con le sue baie e i suoi scogli.

Kayak alle Cinque Terre e Portovenere, Liguria
Kayak in Liguria: da Levanto a Portovenere passando per le Cinque Terre; cartina e distanze

Tra Levanto e Monterosso in kayak, Liguria Levanto - Monterosso
Questo primo itinerario in canoa non fa ancora parte delle Cinque Terre ma offre già panorami spettacolari. Potrebbe anche essere svolto in giornata insieme all' itinerario Framura - Levanto descritto qui.

Tra Levanto e Monterosso infatti si protende in mare l'imponente Punta Mesco. Tra scogliere impressionanti, acqua cristallina e natura selvaggia, si pagaia fino alla punta vera e propria del promontorio, dove una serie di scogli forma una piscina naturale in cui sollazzarsi in attesa di tempi migliori... che difficilmente possono arrivare, perché cosa c'è di meglio che sollazzarsi in un mare limpidissimo in un ambiente indimenticabile con la canoa o con lo Stand Up Paddle comodamente ormeggiati su uno scoglio?
Anche l'ultima parte dell'itinerario è sempre piacevole e porta a Monterosso, la prima delle Cinque Terre. E' anche la più popolosa e quella con spiagge più ampie; la stazione è praticamente sul mare (ideale per chi ha la canoa o il SUP gonfiabile) e nei weekend estivi la passeggiata è molto affollata, ma il centro storico è sempre pittoresco.
Tra Levanto e Monterosso in kayak, Liguria
Punta Mesco, tra Levanto e Monterosso
Tra Levanto e Monterosso in kayak, Liguria
Il kayak solca acque limpidissime

Le Cinque Terre in kayak: Vernazza Monterosso - Riomaggiore
In una giornata di canoa si possono visitare in modo abbastanza approfondito tutte le Cinque Terre. Partendo da Monterosso, ci si trova subito lungo uno dei tratti di costa più belli, quello fino a Vernazza. Le scogliere e più in alto i vigneti sono uno splendido spettacolo a cui assistere dal kayak.
Vernazza è uno dei simboli delle Cinque Terre, perciò è davvero d'obbligo parcheggiare la canoa o lo Stand Up Paddle sulla spiaggetta in fondo al pittoresco porticciolo e fare un giro tra i vicoli del paese. Subito a est di Vernazza c'è una spiaggia sassosa in parte creata dai residui della tremenda alluvione del 2011. Continuando a pagaiare sotto le scogliere, si giunge a Corniglia, con le sue case a picco sul mare. Anche qui si può attraccare con la canoa, ma per arrivare in paese bisogna fare diverse rampe di scale.

Il tratto tra Corniglia e Manarola è meno attraente, ma le ultime due delle Cinque Terre (appunto Manarola e la vicinissima Riomaggiore) sono splendide; Riomaggiore è un buon punto di arrivo o di partenza per chi ha la canoa gonfiabile, col pittoresco porticciolo dove si può sciacquare il kayak e la stazione non troppo lontana dove ferma la maggior parte dei treni.
Vernazza: le Cinque Terre in kayak, Liguria
Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola, Riomaggiore: le Cinque Terre in canoa sono un autentico spettacolo...
Riomaggiore: le Cinque Terre in kayak, Liguria
...grazie al mare, alla costa, ai paesi e ad esempio all'affascinante porticciolo di Riomaggiore

Portovenere in kayak Riomaggiore - Portovenere
Si lasciano le Cinque Terre, ma in realtà il meglio deve ancora venire. Da Riomaggiore infatti parte una lunga sequenza di scogliere sempre più alte e spettacolari sotto cui si può pagaiare in acque limpidissime. Col SUP sembra di volare. Non solo: in alcuni punti, la natura più selvaggia lascia spazio a terrazze coltivate e a qualche vecchia cascina, dando a questa zona un sapore unico di ruralità e di storia. Con la canoa ci si può inoltre fermare in alcune isolate e deserte spiagge di pietre.
Avvicinandosi a Portovenere le scogliere rosse di Tramonti e i pinnacoli rocciosi del Muzzerone rendono il paesaggio sempre più estremo, preparando il canoista alla vista dal mare della stupenda Portovenere con il castello e la chiesa a picco sul mare.

(Questa parte di costa è straordinaria anche a piedi: provate il sentiero Riomaggiore - Monesteroli - Portovenere).
Superato il capo, si entra nel golfo di La Spezia, passando tra Portovenere e l'isola della Palmaria. Un ingresso davvero imponente! Chi ha lo Stand Up Paddle potrebbe qui avere qualche piccolo problema con vento e, se c'è traffico di barche, onda. La conclusione dell'itinerario a Portovenere permette di ammirare le tipiche case liguri sul mare.
Da qui ci sono diversi modi per rientrare alla base, per chi ha la canoa gonfiabile. Frequenti autobus portano nei pressi della stazione di La Spezia (a volte sono affollati e potrebbe essere rischioso muoversi nel bus sventolando le pagaie!); il traghetto delle Cinque Terre porta a Riomaggiore o Monterosso (da cui si può riprendere il treno, se necesario); un più economico traghetto porta a La Spezia, ma dal porto bisogna camminare per un paio di chilometri con la canoa o il SUP gonfiabile in spalla per arrivare in stazione.
Portovenere e Palmaria, Tino e Tinetto in canoa, Liguria Portovenere e Palmaria, Tino e Tinetto in canoa, Liguria Portovenere e Palmaria, Tino e Tinetto in canoa, Liguria Portovenere e Palmaria, Tino e Tinetto in canoa, Liguria
Partendo dalla spettacolare Portovenere è possibile effettuare il giro in canoa delle isole Palmaria, Tino e Tinetto
Portovenere e Palmaria, Tino e Tinetto in canoa, Liguria Portovenere e Palmaria, Tino e Tinetto in canoa, Liguria Portovenere e Palmaria, Tino e Tinetto in canoa, Liguria Portovenere e Palmaria, Tino e Tinetto in canoa, Liguria
Mentre la Palmaria ha qualche spiaggia più turistica, l'accesso al Tino è vietato anche ai kayak. Il Tinetto è un selvaggio isolotto

In conclusione...
Tutti questi tratti di costa meritano visite approfondite ed è quindi opportuno spenderci più giorni, dormendo eventualmente in tenda o in case e hotel che potete trovare qui. Per spendere meno bisogna ovviamente spostarsi nell'entroterra.
Ovviamente, un buon canoista con un kayak veloce potrebbe pagaiare da Levanto a Portovenere in una giornata sportivamente moooolto intensa, ma si perderebbe la possibilità di esplorare con calma baie, paesi, scogliere e spiagge. La canoa e lo Stand Up Paddle sono i mezzi ideali per ammirare la bellezza e le particolarità di ogni singola insenatura, quindi il consiglio è di fare più tappe per godere dei posti con gioiosa calma.
Se vi piacciono i viaggi selvaggi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:

Potete trovare molte altre immagini (a risoluzione più alta) di tutte le gite in canoa in Liguria in questa fotogallery:
Foto Liguria in kayak
Tutte le foto della Liguria esplorata in kayak: le Cinque Terre, Portofino, Lerici, Bergeggi e molto altro

Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy