Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

NOLI E BERGEGGI IN CANOA

Nella Liguria di Ponente, ampie spiagge alternate a imponenti scogliere
Itinerari di viaggio, escursionismo, kayak e vela in Italia e nel mondo

Bergeggi, Varigotti, Noli e Finale Ligure sono belle destinazioni per una vacanza balneare, ma diventano fantastiche per una gita in canoa. Nella Riviera di Ponente, questo tratto di litorale offre tante ampie spiagge ma anche scogliere a picco.
Qua sotto la cartina di questa parte della Liguria e la descrizione dell'itinerario in canoa. Scriveteci a info@wildtrips.net o visitate il sito www.catchiavari.it per info e prenotazioni di gite organizzate in kayak o Stand Up Paddle (SUP) nella Liguria di Levante.
Un consiglio su come visitare questo tratto di costa ligure: oltre al normale kayak anche il SUP e la canoa gonfiabile sono ottime soluzioni, poiché potete caricarla in autobus per tornare al punto di partenza. Attenzione perché le distanze sulla cartina sono in linea retta, mentre è normale (anzi, raccomandatissimo) seguire col kayak le sinuosità della costa ligure con le sue baie e i suoi scogli.

Kayak a Noli e Bergeggi, Liguria
Kayak nella Liguria di Ponente: da Finale a Bergeggi passando per Varigotti e Capo Noli; cartina e distanze

Canoa a Finale Ligure Finale Ligure è una splendida cittadina, ricca di stabilimenti balneari, famosa in tutto il mondo per le pareti d'arrampicata, con un borgo storico che è davvero un gioiello artistico (ma che ha il grave difetto di non poter essere attraversato in canoa). Finale è quindi un buon punto di partenza per questa gita in kayak. Per ragioni di parcheggio noi salpammo dal porto a est della città.

Si arriva piuttosto in fretta a Varigotti, piacevole cittadina, molto turistica, dotata di lunghe spiagge. A est s'alzano le prime scogliere.
In canoa a Varigotti
La cittadina di Varigotti d'adagia sul mare con lunghe distese di stabilimenti balneari
In canoa a Varigotti
Dalla canoa si ammirano le scoscese e alberate colline alle sue spalle e nei dintorni
Passate alcune scogliere selvagge, si aprono un paio di belle e lunghe spiagge, frequentatissime nei weekend estivi. Qui inizia l'imponente promontorio roccioso di Capo Noli, che nella vivace e costruita Riviera Ligure di Ponente è davvero unico. Le sue pareti scendono dritte a picco nel mare: si tratta quindi di un paradiso per chi ama arrampicarsi in libertà - tanto si cade in acqua - per poi tuffarsi. Pagaiare sotto le scogliere è una grande soddisfazione per il canoista, ed è un luogo eccellente anche per nuotare.

Durante la nostro traversata in kayak, incontrammo un tipo intento a cimentarsi in una lunghissima slack line (una sorta di camminata sulla fune: stavolta era lunga almeno 150 metri, sospesa 25 metri sopra il mare; l'equilibrista era assicurato da dei moschettoni, ovviamente, e meno male, perché cadeva in continuazione! Non sembrava per nulla facile).
In canoa a Capo Noli In canoa a Capo Noli In canoa a Capo Noli
Il kayak sotto le scogliere di Capo Noli dà grandissime soddisfazioni. Ci si può persino imbattere in pazzi sulla slack-line (il puntino rosso sospeso in aria, sulla sinistra nella parte centrale della foto)
In canoa a Capo Noli In canoa a Capo Noli In canoa a Capo Noli
Nuotare, arrampicarsi, tuffarsi, nuotare, arrampicarsi, tuffarsi: a Capo Noli si possono passare ore divertentissime in questo modo, ed è famosa tra i climber la possibilità di traversare lungo questa parete)
Dopo Capo Noli c'è la bella cittadina di Noli stessa, a cui segue purtroppo Spotorno, la cui lunghissima spiaggia non compensa, almeno per il canoista esigente, gli obbrobri architettonici costruiti sul mare, palazzoni privi di buon senso.

Terminato questo tratto di costa piatto e ipercementificato, si arriva al bell'isolotto di Bergeggi. Ancora più interessante è la costa di Bergeggi, dove nella scogliera si aprono un paio di spiagge. In canoa ci si può infilare in qualche bella grotta, tra cui una davvero maestosa, che può essere esplorata a piedi. Sembra d'essere in un film d'Indiana Jones.
Bergeggi in canoa, grotta
Questa gigantesca grotta, raggiungibile a nuoto o in canoa, si apre tra le scogliere di Bergeggi
Bergeggi in canoa, grotta
Esplorando a piedi la grotta, ci s'imbatte in una buia camera piena d'acqua: immergendosi, si nota che un tunnel subacqueo ricco di pesci la collega al mare aperto: davvero affascinante!
A Bergeggi si può prendere uno dei numerosi autobus che portano a Finale Ligure; più avanti ci sono le poco attraenti industrie di Vado Ligure, quindi proseguire in kayak o in Stand Up Paddle ha poco senso. Del resto, questi 12 km sono già stati abbastanza ricchi di emozioni. Per concludere, si può epicureamente optare per una buona birra o una frittura di calamari in un panoramico stabilimento sul mare di Bergeggi.
Una buona idea è spendere qualche giorno di più in zona: nel caso, cliccate qui per confrontare gli alberghi e trovare gli alloggi più convenienti. Per spendere meno bisogna ovviamente spostarsi nell'entroterra.
Se vi piacciono i viaggi selvaggi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:

Potete trovare molte altre immagini (a risoluzione più alta) di tutte le gite in canoa in Liguria in questa fotogallery:
Foto Liguria in kayak
Tutte le foto della Liguria esplorata in kayak: le Cinque Terre, Portofino, Lerici, Bergeggi e molto altro

Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy