Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

La depressione post-viaggio

Come sopravvivere al ritorno alla routine!
Wildtrips.net: itinerari a vela e canoa in Italia e viaggi nel mondo

Appena tornati da un viaggio?


E dov'eravate, su una spiaggia fantastica? In una città meravigliosa? Tra montagne immacolate? Beh, ora siete di nuovo a lavoro. Smettetela di frignare. C'è di peggio nella vita. Tipo, una volta ho perso una moneta da un euro (so che non sembra così tragico, ma sono genovese). Al rientro dalle vacanze, dovreste essere contenti di quello che avete visto/fatto/bevuto, anziché lamentarvi. E, soprattutto, non dovreste, proprio non dovreste, break the balls ai vostri poveri colleghi che si sono fatti il mazzo mentre voi eravate con le balls (o con le boobs) al sole. Comunque, ecco una lista di idee per combattere la depressione post-viaggio, cioè la tristezza che vi attanaglia mentre mostrate le foto del Messico ai vostri amici e a questi giustamente non frega nulla di quanti margarita vi siate scolati.

10 idee per combattere la depressione post-viaggio


1- Non andate mai più in vacanza.
2- Prenotate subito il prossimo viaggio (ma, se i colleghi lo verranno a sapere, compariranno delle strane righe sulla fiancata della vostra macchina).
3- Ascoltate Gigi d'Alessio a tutto volume per capire che c'è di peggio, nella vita, che tornare da una vacanza.
4- Magari non organizzate il prossimo viaggio, ma un weekend sì. La soluzione 2 potrebbe infatti essere troppo frettolosa, ma sicuramente dovete cominciare subito a godervi la vita di tutti i giorni. Fate qualcosa di divertente. Se non avete hobby fighi, è il momento d'iniziare!
5- Al riguardo del punto 4, suggerisco trekking, kayak, briscola in 8 con 5 morti (questo lascia molto spazio alla fantasia perché dovete anche inventarlo), lettura di libri di mare o montagna, mangiare chili di cioccolato e sperimentare esercizi fai da te per smaltirli.
6- Come rimedio a brevissimo termine, guardate un film o una serie tv di quelli da scompasciarsi dalle risate insieme a un amico deficiente.
7- Scolatevi una bottiglia di buon rum. Non è che sia proprio una grandissima soluzione. Definiamolo un diversivo, potenzialmente divertentissimo. O letale.
8- Buttatevi a lavorare su uno dei vostri progetti a lungo termine. Ne avete vero? Di quelli belli seppur probabilmente fallimentari. Sono utilissimi per la salute mentale.
9- Andate da uno psicologo, così coi vostri soldi andrà in vacanza, poi tornerà e soffrirà di depressione post-viaggio, e voi potrete ridere di lui.
10- Stampate un po' di foto spettacolari e appendetele a colorare casa. Avete fatto un viaggio che è una figata, i muri bianchi non sono per voi!

Se vi piacciono i viaggi selvaggi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:

Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy