Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

Itinerari in Emilia Romagna

Cosa vedere, cosa fare e dove andare :)
Itinerari di viaggio, escursionismo, kayak e vela in Italia e nel mondo

Cosa vedere in una gita in Emilia Romagna

L'Emilia Romagna è una regione ricca di bellezze e merita diversi weekend in gita o una lunga vacanza. E' una delle regioni più vaste d'Italia (sesta, ma con notevole vantaggio sulla settima) e va dal mare agli Appennini passando per tante città storiche da visitare (il nome stesso, Emilia Romagna, indica la duplice natura della regione, col mare della Romagna e le colline dell'Emilia).
Bologna è la città più grande: da vedere l'ampio centro storico, ammirando anche il panorama dalla medievale Torre degli Asinelli. Ferrara è più piccola e un turista potrebbe dedicarci meno tempo, ma il suo centro storico è spettacolare, soprattutto grazie al Palazzo dei Diamanti.

L'itinerario per le belle città emiliane può continuare con Modena e il suo duomo e con Parma e i vicini castelli di Bardi e di Torrechiara (senza trascurare le prelibatezze culinarie di queste città).

In gita in Emilia Romagna
Bobbio
L'Emilia include gli Appennini, che toccano le vette più alte in provincia di Parma e di Piacenza, dove si trova pure il bel paese di Bobbio. Tuttavia, fa parte dell'Emilia anche un interessante tratto di costa sul Mar Adriatico: il delta del Po è in territorio emiliano, così come Comacchio e le valli di Comacchio. Se volete visitare paludi, canali, e paesaggi molto caratteristici, unici in Italia, il delta del Po e Comacchio sono i posti giusti! Potrete anche vedere fenicotteri rosa e, d'estate, zanzare grandi quasi come fenicotteri!

In Romagna, invece, la città storicamente e architettonicamente più affascinante è Ravenna, per le sue origini antiche e per i suoi mosaici, una di quelle destinazioni da vedere non solo per la bellezza ma anche per l'importanza che ha avuto nella nostra cultura.
Restando alla Romagna, la costa è famosa per le lunghe spiagge, i bagni attrezzatissimi, l'ospitalità, i locali e le feste. Rimini e Riccione sono le destinazioni più note e vivaci.
In gita in Emilia Romagna
Bologna

Cosa fare in una gita in Emilia Romagna

A parte visitare i posti elencati nel paragrafo sul "cosa vedere", ci sono tante attività da fare in Emilia Romagna. Prima di passare alle gesta più sportive, partiamo dall'enogastronomia. Tutte le regioni italiane hanno delizie culinarie, ma l'Emilia Romagna è una di quelle più fornite, in quanto a cibi succulenti, soprattutto in Emilia (forse perché in Romagna si cucina di meno e si festeggia di più!). I piatti tipici sono soprattutto i primi come lasagne e tagliatelle al ragù, tortelloni e tortelli di zucca, oltre che a innumerevoli varianti dei piatti tipici della cucina italiana. Anche per i secondi c'è l'imbarazzo della scelta: la zampone di Modena è il tocco più caratteristico dei buonissimi bolliti emiliani.
Ciò su cui l'Emilia è prima al mondo è la produzione di salumi: prosciutti e culatello, mortadelle, fioccona, coppa, pancetta, salami... eccetera! Tra i formaggi spicca il Parmigiano Reggiano. E' bello vedere che questa regione ha dato i natali a prodotti esportati ormai in tutto il mondo. Ed è anche bello mangiare formaggi e salumi insieme allo gnocco fritto!

Per smaltire quanto elencato sopra, si possono fare diverse attività sportive. Sul mare, gli stabilimenti balneari danno l'opportunità di praticare beach volley, beach tennis (praticamente nato qui), canoa, vela, SUP, sci d'acqua, ecc. Il Po può essere la meta di altre originali pagaiate e remate (il rapido fiume Trebbia, invece, va bene per chi è molto bravo col kayak... io mi ci sono cappottato più volte!). I colli emiliani sono un paradiso per chi ama andare in bici e salendo tra gli Appennini si trovano tanti itinerari di trekking. Infine, l'Emilia ha anche alcune piccole stazioni sciistiche, in particolare Monte Cimone e Cerreto Laghi.

Come viaggiare in Emilia Romagna

Quando andare e come muoversi in Emilia Romagna? La risposta a queste domande è legata a cosa volete fare e vedere. Per le città, ogni stagione va bene (ma d'estate fa parecchio caldo) e i mezzi pubblici sono convenienti: i treni collegano direttamente le città più grandi menzionate nel paragrafo sul "cosa vedere in Emilia", quindi fare un itinerario Parma Modena Bologna Ferrara Ravenna è davvero comodo e veloce per una vacanza all'insegna della storia e della cultura. Anche le località balneari sono facilmente raggingibili in treno. Invece, per le valli e i paesini e le montagne, un'automobile è in genere molto più comoda.
(Per noleggiare qui un'auto ai prezzi migliori per il vostro itinerario di viaggio consiglio sempre di cercare e prenotare a questo link).
Per un'idea sui prezzi degli hotel in Emilia Romagna cliccate qui per confrontare gli alberghi e trovare gli alloggi più convenienti. In generale, si trovano prezzi molto più bassi se avete l'auto con cui andare a pernottare fuori dalle destinazioni principali.
Inutile dire che la stagione estiva è quella giusta per godersi le vacanze romagnole.

Se vi piacciono i viaggi selvaggi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:

Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy