Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

Cala Violina e la Maremma

Spiagge, sentieri, paesini
Itinerari di viaggio, escursionismo, kayak e vela in Italia e nel mondo

La Maremma ha due facce: il casino turistico nei campeggi e su certe spiagge e la pace paradisiaca che si prova nel camminare tra lecci e pini marittimi verso strisce sabbiose deserte: ecco qualche informazione per godersi al meglio una gita in questa parte della Toscana.

Sentiero in Maremma, Scarlino
Il sentiero tra Cala Violina e Cala delle Civette
Geograficamente la Maremma è una regione molto ampia che si estende tra Toscana e Lazio, ma spesso con questo nome s'intende solo la Maremma Grossetana, tra Follonica e il Promontorio dell'Argentario che abbiamo già descritto qui. Stavolta parliamo invece delle spiagge della Riserva delle Bandite di Scarlino tra cui la famosa Cala Violina (e di alcuni paesi dell'entroterra dove chiudere la giornata con un'ottima cena e del buon vino!).
Cala Violina, Maremma
Cala Violina e la costa della Riserva delle Bandite di Scarlino
Da Scarlino si può seguire a piedi la costa verso Punta Ala lungo uno splendido sentiero tra gli alberi, dove s'incontrano alcune isolate spiaggette di pietre: Cala di Portiglioni, Cala di Terra Rossa, Cala Le Donne. Poi, più ampie e sabbiose, ecco in ordine Cala Martina, Cala Violina e Cala delle Civette. Dopo Cala delle Civette c'è un torrente e da qui un lunghissimo e frequentato spiaggione con alle spalle un camping con ogni amenità.
Cala delle Civette, Scarlino
Cala delle Civette e la lunga spiaggia che va verso Punta Ala, che si può vedere sullo sfondo
Nei weekend d'estate trovare parcheggio è un terno al lotto: ci sono posteggi a pagamento, come quello di Cala Violina, che si riempiono subito. Chi ama camminare può parcheggiare più lontano, lungo la strada principale o dopo il camping: nonostante il caldo, passeggiare nel bosco è assai piacevole. Mettere l'auto ci sono i cartelli di divieto di sosta, vicino ai parcheggi a pagamento, è invece un buon modo per prendere una multa.
Cala delle Civette, Scarlino
La foce del ruscello da attraversare per arrivare a Cala delle Civette

Noi abbiamo trovato un posto "a gratis" subito dopo il campeggio e non ce lo siamo fatti scappare. Da qui abbiamo camminato lungo il camping, poi fino alla foce del ruscello, che abbiamo attraversato (costume, ciabatte e sacca stagna è l'attrezzatura migliore). Due passi sulle pietre e siamo arrivati a Cala delle Civette, con la sua sabbia fine e i pini marittimi alle spalle.
Cala delle Civette, Scarlino
Cala delle Civette vista dal mare
Dove termina Cala delle Civette inzia un sentiero che sale verso Cala Violina. Tuttavia, seguendo il mare si può approfittare della stretta striscia di spiaggia di Cala D'Amico, che alterna tanti sassi a un po' di sabbia dove sdraiarsi, e che è praticamente una continuazione di Cala delle Civette. A Cala D'Amico si può stare in tranquillità anche nei giorni più affollati, ma l'accesso al mare è difficoltoso per le pietre e il basso fondale.
Cala delle Civette, Scarlino
Cala delle Civette e i suoi pini marittimi
Circa 800 metri di un ampio sentiero con qualche saliscendi, in parte nel bosco e in parte con splendidi panorami, separano la fine di Cala delle Civette con l'inizio di Cala Violina, a cui si può arrivare con una scaletta. Questa spiaggia ricorda la precedente, forse ancora più bella con la sua sabbia fine e l'acqua limpida e la vegetazione attorno.
Cala Violina, Scarlino
Cala Violina
La spiaggia di Cala Violina è lunga 400 metri (anche qualcosa in più se si conta la vicina Caletta Icardi) ed è ovviamente affollata nei periodi di alta stagione (ma non certo come una spiaggia raggiungibile in auto). Oltre che camminando lungo costa, Cala Violina può essere raggiunta dai sentieri nel bosco, come quello già menzionato che arriva dal parcheggio a pagamento di Cala Violina e, per chi vuole camminare un po' di più e posteggiare gratis, dalla strada principale.
Sentiero per Cala Violina, Scarlino
Il sentiero tra Cala Violina e Cala Martina
Tra Cala Violina e Cala Martina la passeggiata è più lunga: circa 2 km con vari saliscendi. Ovviamente camminare nel bosco con quei panorami è sempre piacevole. Cala Martina è la meno bella delle tre spiagge principali, più pietrosa e a volta con delle alghe. L'ora migliore per godersi queste spiagge è il mattino (c'è meno gente e al pomeriggio può salire un po' di vento a increspare il mare e intorbidire l'acqua).

Pitigliano, Maremma
Pitigliano, una perla nell'entroterra della Maremma
Dopo un bel po' di mare, si può visitare qualcosa dell'entroterra della Maremma. Noi la sera siamo andati a Sovana passando davanti alla bellissima Pitigliano. Tra Scarlino e il trio di paesini da sogno Pitigliano/Sovana/Sorano c'è un po' di strada da fare, ma noi ci stavamo dirigendo verso sud quindi veniva comodissima. Sono tutti e tre borghi medievali, Pitigliano il più grande e stupefacente.
Sovana, Maremma
Sovana nella pace sedral
Sovana è piccola e tranquillissima, con un'atmosfera da paesino d'altri tempi. Ovviamente il periodo migliore per venire in tali luoghi da sogno è l'autunno con l'aperture delle cantine, ma questa è un'altra storia. Ovviamente sull'interno come sul mare in questa regione c'è moltissimo da dire, e potete trovare qui tutte le gite consigliate in Toscana. Insomma, vi auguro un buon viaggio in Maremma, o una buona gita anche breve come la nostra: vale comunque la pena!
Se vi piacciono i viaggi selvaggi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:

Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy