Seguiteci su FB e Instagram! Dopo le notti insonni spese per creare il sito, ve ne saremo grati!

E se vi piacciono i libri di viaggio, leggete l'unica ed emozionante
GUIDA TURISTICA DEL PIANETA TERRA: UN'ESILARANTE AVVENTURA DALLA NAMIBIA ALLA LIGURIA

Seguiteci su FB e Instagram! Dopo le notti insonni spese per creare il sito, ve ne saremo grati!

E se vi piacciono i libri di viaggio, leggete l'unica ed emozionante
GUIDA TURISTICA DEL PIANETA TERRA: UN'ESILARANTE AVVENTURA DALLA NAMIBIA ALLA LIGURIA

AFRICA

8000 km attraverso Namibia, Botswana, Zimbabwe e Sudafrica su una jeep con le tende sul tetto
Itinerari di viaggio, escursionismo, kayak e vela in Italia e nel mondo
In questa pagina trovate foto, itinerario e diario di viaggio per il selvaggio ed emozionante Botswana.

INFORMAZIONI E CONSIGLI DI VIAGGIO PER IL BOTSWANA

Perché andare? Il Botswana è selvaggio, sicuro, con ampi spazi per l'avventura e tutti i grandi animali selvatici. In più, al confine con Zimbabwe e Zambia ci sono le clamorose cascate Vittoria, probabilmente le seconde più belle al mondo! Andare a fare un itinerario in jeep in Botswana è insomma un'idea geniale:)
Victoria Falls
Arcobaleno alle cascate Vittoria - Tra le più grandi e spettacolari cascate al mondo, a metà tra Zimbabwe e Zambia, appena oltre il confine con il Botswana.
Quando andare?
Agosto e settembre sono i mesi migliori per un itinerario di viaggio in Botswana, trattandosi della stagione secca.
Come muoversi? Un mezzo privato, possibilmente una jeep con le tende sul tetto, è l'ideale per l'incredibile libertà che offre. L'alternativa per una vacanza più costosa, più comoda e meno emozionante è spostarsi con una guida tra i resort ed effettuare gite organizzate.
Per noleggiare qui un'auto ai prezzi migliori per il vostro itinerario di viaggio consiglio assolutamente di cercare e prenotare a questo link.
Quanto costa? La vita quotidiana è economica, ma il viaggio può diventare costoso. In sedici giorni abbiamo speso circa 3000 euro a testa, di cui 1000 tra volo e assicurazione di viaggio e quasi altrettanti (a testa) per la jeep. Tenete a mente che nel quanto costa io tengo conto di tutto... dal mezzo per l'aeroporto di partenza alla bibita passando per pasti e souvenir.
Per un'idea sui prezzi degli hotel lungo il nostro itinerario in Botswana cliccate qui per confrontare gli alberghi e trovare gli alloggi più convenienti.

Dove andare? Zimbabwe e Zambia condividono le splendide cascate Victoria, mentre il Botswana presenta il selvaggio Chobe National Park… e molto altro. Queste attrazioni sono piuttosto vicine l'una all'altra, quindi non è difficile studiare un itinerario di viaggio che le attraversi.
Altre destinazioni? Non abbiamo visitato il Delta dell'Okavango, in Botswana, a causa delle difficoltà logistiche (sarebbe stato necessario un tour organizzato, e a noi piace il viaggio indipendente): peccato perché sicuramente avrebbe meritato. Il deserto del Kalahari ha spazi sconfinati. Inutile dire che in Zimbabwe, Zambia e soprattutto Sud Africa si trovano molte altre mete di grande interesse.

Botswana, mappa itinerario viaggio

DIARIO DI VIAGGIO IN BOTSWANA

(Questo resoconto continua da qui: diario di viaggio della Namibia).
Dopo avere lasciato la Namibia, attraversammo due confini, con Botswana e Zimbabwe. In quest'ultimo caso perdemmo tempo a causa di una lunga coda e pagammo 150 euro di visto! Riuscimmo a entrare in Zimbabwe e ci dirigemmo verso le cascate Vittoria, o Victoria Falls, meta turistica ma fondamentale nel nostro itinerario di viaggio.
La Guida Turistica del Pianeta Terra, di Simone Boragno
Le cascate Vittoria fornivano uno spettacolo incredibile. L'ingresso dal lato dello Zimbabwe costava venti euro a testa, una spesa ovviamente meritevole. Facoceri e turisti camminavano sull'orlo del precipizio, di fronte a cascate come mai viste prima (solo le Iguazu possono battere le Vittoria in magnificenza).
Victoria Falls
Cascate Vittoria, facilmente raggiungibili dal Botswana
Attraversammo poi a piedi il ponte con lo Zambia, per ammirare le cascate da un altro punto di vista e smarcare un altro Paese nelle nostre liste di stati visitati. La sera dormimmo in un campeggio di Victoria Falls Town, cittadina molto turistica, e cenammo in un buon ristorante (Mama Africa) in cui mangiammo carne davanti a spettacoli di balli tipici. Un po' di vacanza in mezzo al nostro avventuroso itinerario di viaggio.
Il giorno dopo lasciammo lo Zimbabwe e tornammo in Botswana per visitare il Chobe National Park. All'ingresso (a Kasane) avemmo la fortuna di poter prenotare un posto in un campeggio del parco - ne fummo felici, perché dalle informazioni che avevamo raccolto dall'Italia sembrava consigliatissimo, ma difficile, dormire nella riserva.
Il meraviglioso Chobe NP ci riempì di gioie.
Hyppos Take It Easy
Ippopotami in relax - Esplorare il Chobe National Park, in Botswana, è una vera avventura.
Branchi di elefanti e giraffe, ippopotami, gazzelle come se piovessero, uccelli strani, di tutto. Si viaggiava a caso per degli sterrati, spesso sabbiosi. C'era meno gente che al parco Etosha in Namibia, e ancor più libertà. Non era una vacanza, era una vera e propria avventura nella natura più selvaggia. Una destinazione necessaria non solo per questo itinerario di viaggio, ma per ogni safari e per ogni vacanza. Anche se siete in Giappone, per dire, vale la pena di fare una "piccola" deviazione e venire qui.
Infinite Gazellas
Gazzelle in quantità inimmaginabili nel parco Chobe
Per arrivare al campeggio, sempre dentro al parco Chobe, guidammo su un’ampia e affascinante pista sabbiosa circondata dalla giungla.

Il campeggio era semplicemente un'area di giungla, nei pressi del fiume, dove era concesso campeggiare. Vi vedemmo scimmie ed elefanti, si udivano gli ippopotami e non escludemmo la presenza di felini carnivori: era sconsigliatissimo andare in giro a piedi di notte. L'atmosfera sotto il cielo stellato e i solo rumori della natura era incredibile.
Chobe Camping
Campeggio nel Chobe National Park - Sicuramente uno dei più spettacolari campeggi al mondo. Si trova nel mezzo della giungla ed è gestito da scimmie ed elefanti. Fu, tra l'altro, uno dei migliori barbecue di sempre.
Giraffe elefanti
Giraffe ed elefanti, un facile avvistamento durante l'avventuroso attraversamento del parco Chobe
Il giorno successivo continuammo ad avventurarci per il Chobe attraverso la strada più insensata della vacanza, anzi, dell'universo: era un continuo salire e scendere su ripidi dossi distanti tra i cinque e i dieci metri l'uno dall'altro. All'interno della jeep saltavamo come dadi lanciati sul tavolo. Arrivammo a Maun, dove ricomparvero strade decenti, e in condizioni igieniche pietose percorremmo il Botswana verso sud, direzione Johannesburg. Visitammo i Makgadikpadi Pans, enormi distese di sale, quindi attraversammo alcune tranquille cittadine lungo la strada principale. Campeggiammo nella savana, vicino a degli struzzi.
Al confine con il Sud Africa i doganieri ci controllarono la macchina per verificare che non importassimo carne. In Sud Africa il nostro navigatore perse le mappe, ma seguendo i cartelli e il sole (nota: nell'emisfero meridionale il sole a mezzogiorno indica il nord, non il sud) arrivammo a Johannesburg, dove riconsegnammo la jeep dopo 8000 chilometri e 15 giorni di viaggio.
Eravamo entusiasti delle imprese compiute, ma, arrivati a casa, sentivamo forte la mancanza di Mamma Africa e delle sensazioni intensissime vissute in assoluta libertà.
Se vi piacciono questi viaggi selvaggi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:

Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy