Seguiteci su FB e Instagram! Dopo le notti insonni spese per creare il sito, ve ne saremo grati!

E se vi piacciono i libri di viaggio, leggete l'unica ed emozionante
GUIDA TURISTICA DEL PIANETA TERRA: UN'ESILARANTE AVVENTURA DALLA NAMIBIA ALLA LIGURIA

Seguiteci su FB e Instagram! Dopo le notti insonni spese per creare il sito, ve ne saremo grati!

E se vi piacciono i libri di viaggio, leggete l'unica ed emozionante
GUIDA TURISTICA DEL PIANETA TERRA: UN'ESILARANTE AVVENTURA DALLA NAMIBIA ALLA LIGURIA

VIAGGIARE IN LAOS

Villaggi tradizionali in mezzo alla giungla, grandi fiumi e grotte misteriose
Itinerari di viaggio, escursionismo, kayak e vela in Italia e nel mondo

LAOS: FOTO E DIARIO DI VIAGGIO

Il Laos è un paradiso di giungle, montagne e villaggi poveri ma ricchi di vita e sorrisi; qua presentiamo un itinerario, con tante foto e un diario di viaggio, che ha toccato Vientiane, Vang Vieng, Luang Prabang e Nong Khiaw.
(Per informazioni generali su prezzi, clima, trasporti, ecc, visitate la pagina generale sui viaggi in Thailandia e Laos).

Villaggio nei pressi di Vang Vieng, Laos
Le mucche in mezzo alla strada sono onnipresenti in Laos, non solo sugli sterrati che attraversano i villaggi

LAOS: FOTO E DIARIO DI VIAGGIO

Per arrivare in Laos dal Sud della Thailandia senza spendere una fortuna, si può prendere un economico volo da Phuket a Udon Thani, una città nel nord della Thailandia. Da qui, per circa 5 euro a testa, un pullmino in un'ora di viaggio porta al "Ponte dell'Amicizia", sul fiume Mekong, che fa da frontiera tra Thailandia e Laos. Una volta espletate le procedure burocratiche (e pagato il visto d'ingresso) si può raggiungere il centro di Vientiane, la capitale, un buon punto da cui iniziare il vostro itinerario di viaggio in Laos.
Tuk tuk a Vientiane, nei pressi di un mercato
Tuk tuk a Vientiane, nei pressi di un mercato
Per le uscite serali è comodo alloggiare nel centro di Vientiane, dove ci sono buoni ristoranti e il mercato notturno sul Mekong. Al mattino presto, invece, sono da visitare il "Morning Market" e l'animatissimo e caratteristico mercato di frutta, verdura, carni e alimenti vari, che si trova passeggiando da Talat Sao verso il Mekong.
Mercato di Vientiane, capitale del Laos
Un caratteristico e animato mercato di Vientiane, la capitale del Laos.
Se da una parte ristoranti e mercatini di Vientiane ci avevano affascinati moltissimo, per il resto la città non era affatto memorabile, così alle 10 eravamo già in aeroporto per ritirare l'auto a noleggio prenotata su internet con Sixt Rent-a-car, con cui avremmo compiuto il nostro itinerario di viaggio in Laos.
Una volta ritirata la Toyota Vios automatica, partimmo in direzione Vang Vieng. Tra buche, carretti e mucche, la strada era in pessime condizioni.
La Guida Turistica del Pianeta Terra, di Simone Boragno
Arrivati alla Sengkeo guesthouse di Vang Vieng (ben 9 euro la doppia con bagno per una notte, uno dei posti più economici del nostro itinerario di viaggio), camminammo per il paese per poi esplorare i primi villaggi al di là del fiume Song. Qui i panorami erano eccezionali, con le montagne che s'innalzavano all'improvviso dalle piane coltivate.
Villaggio nei pressi di Vang Vieng, Laos
Villaggio nei pressi di Vang Vieng.
La città era piena di bar e ristoranti, da vera meta di vacanza qual è. Anni fa Vang Vieng era una meta prediletta lungo l'itinerario dei ragazzi americani e nordeuropei che volevano sfasciarsi d'alcol e droga a poco prezzo; oggi, invece, è frequentatissima dai turisti orientali (inclusi gli abitanti del Laos) e dagli amanti della natura e delle attività all'aria aperta.
Il giorno dopo affittammo un quad e visitammo i villaggi, la campagna e le grotte presenti sulla sponda opposta del fiume Song rispetto a Vang Vieng. Come già detto, destinazioni splendide! (E fangose).
In quad nei pressi di Vang Vieng, Laos Villaggio nei pressi di Vang Vieng, Laos Grotta nella campagna di Vang Vieng, Laos
In quad nella campagna di Vang Vieng, tra campi, grotte, villaggi e montagne verdi.
Per pranzo, l'alimento simbolo di Vang Vieng, la pancake (crèpe tipicamente alla banana, ma buona anche quella al pollo). Continuammo poi la nostra vacanza guidando in direzione Luang Prabang. Trovammo la strada 13 da Vang Vieng a Luang Prabang lunga e tortuosa, ma in condizioni molto migliori rispetto a quella tra Vientiane e Vang Vieng. In più, i panorami erano fantastici. Lungo il viaggio ci si fermava, ogni tanto, a scattare foto alla natura e ai villaggi, oppure a curiosare nei mercatini lungo la strada: ogni tot km cambiava la specialità, e si passava dai mandarini al pane secco ad oggetti di artigianato.
Banana pancake a Vang Vieng, Laos
Numerosi baracchini offrono cibo tipico: qua le famose pancake alla banana (o anche al pollo) di Vang Vieng, diventate ormai un'attrazione turistica.
Arrivammo nella nostra guesthouse alle 7 di sera. Luang Prabang è la località più turistica del Laos, piena di ristoranti e con un enorme e simpatico mercato notturno. Di giorno visitammo la cascata di Kuang Si. Vi arrivammo, in auto, al mattino abbastanza presto, e la trovammo senza turisti.
Cascate di Kuang Si, presso Luang Prabang, Laos Cascate di Kuang Si, presso Luang Prabang, Laos
Le splendide cascate di Kuang Si, piuttosto vicine a Luang Prabang

Si può camminare a lungo risalendo la cascata di Kuang Si; all'interno del parco c'è anche un centro dove vengono salvati gli orsi vittime dei cacciatori di frodo.
Orso nel parco delle cascate di Kuang Si
Orso nel parco delle cascate di Kuang Si
Rientrammo poi a Luang Prabang per visitare la città seguendo un tipico itinerario turistico. Luang Prabang, posizionata alla confluenza di due fiumi, Mekong e Nam Ou, è ricca di edifici coloniali e di templi buddhisti.
Luang Prabang, Laos Luang Prabang, Laos
La bellissima Luang Prabang, situata alla confluenza dei fiumi Mekong e Nam Ou, è ricca di templi dorati
Dalla collina al centro della città si gode di una bellissima vista, soprattutto al tramonto.
Panorama di Luang Prabang, Laos Tramonto a Luang Prabang, Laos
Dalla collina nel centro di Luang Prabang si può godere di bellissime viste e tramonti
I turisti fotografavano i monaci buddhisti vestiti di arancione di Luang Prabang, ma anche loro ormai sono tecnologici.
Monaco a Luang Prabang, Laos
Neanche a Luang Prabang ci sono più i monaci di una volta!! :)
Al mercato notturno ci sono numerose bancarelle dove cenare in modo saporito ed economicissimo.
Il giorno dopo guidammo fino a Pak Ou, da dove prendemmo la barchetta per le Grotte di Pak Ou, in posizione panoramicissima sul fiume Ou e piene zeppe di Buddha.
Grotte di Pak Ou, non lontane da Luang Prabang, Laos Grotte di Pak Ou, non lontane da Luang Prabang, Laos
Grotte di Pak Ou, non lontane da Luang Prabang, con le statue di Buddha in panorama posizione sul fiume
Nei pressi c'era un bel villaggio che vendeva tessuti, vestiti e altri oggettini; quando arrivammo non c'erano ancora turisti, ma probabilmente si sarebbe riempito nel pomeriggio. Dopo la visita alle grotte, lungo lo sterrato per Pak Ou incontrammo anche una "riserva" dove gli elefanti portavano in groppa i turisti. Un vero classico per un itinerario di viaggio in Laos.
Ammirammo la scena, che era molto simpatica perché si poteva fare anche il bagno nel fiume insieme agli elefanti; se ne usciva zuppi, ma era uno spasso.
Elefante presso Pak Ou, non lontano da Luang Prabang, Laos
Elefanti presso un centro nelle vicinanze di Pak Ou
Con l'auto a noleggio ci dirigemmo verso le montagne di Nong Khiaw in un paesaggio sempre più contadino. Mangiammo dei buoni e semplici noodles e arrivammo nel pomeriggio alla bellissima Nong Khiaw. Questa cittadina è attraversata dal fiume Ou che s'insinua tra maestose montagne verdeggianti. Un imponente ponte in cemento molto alto sul fiume è il posto ideale per ammirare il fantastico panorama.
Nong Khiaw e il fiume Ou, che scorre tra le montagne del Laos Nong Khiaw e il fiume Ou, che scorre tra le montagne del Laos
Nong Khiaw e il fiume Ou, che scorre tra le montagne del Laos
Le camera con vista fiume, in sistemazioni semplici di legno, avevano prezzi a partire da 6 euro a notte a stanza, ed eravamo a Capodanno.
Pescatore su una barca semisommersa sul fiume Ou, a Nong Khiaw
Pescatore su una barca semisommersa sul fiume Ou, a Nong Khiaw
A Nong Khiaw c'erano due ristoranti indiani, un diversivo rispetto ai tipici noodles mangiati lungo il nostro itinerario di viaggio in Laos. In un'agenza riuscimmo a organizzare una gita in barca ai villaggi tradizionali che si affacciavano sul fiume a monte di Nong Khiaw. All'andata sulle tradizionali barche lunghe (insieme ad altri due turisti americani), seguì la visita dei villaggi con una guida che ci spiegò ad esempio che le case in legno di bamboo duravano dai 5 ai 10 anni.
Nong Khiaw e i villaggi sul fiume Ou, che scorre tra le montagne del Laos Nong Khiaw e i villaggi sul fiume Ou, che scorre tra le montagne del Laos
Il fiume Ou permette di farsi anche una bella nuotata; i villaggi che vi si affacciano sono molto pittoreschi
Camminammo nei campi, nella foresta fino a una cascata, e nei villaggi, dove assaggiammo whisky lao offerto da una signora, gentilissima come tutti gli abitanti del Laos. Rientrammo a Nong Khiaw pagaiando in canoa sul fiume Ou.
Whisky Lao in un villaggio vicino a Nong Khiaw
Si beve whisky Lao in un villaggio vicino a Nong Khiaw dopo avere aiutato i ragazzi a trasportare una lunga canoa in legno
Tra le tante gite in kayak fatte nella mia vita, in quel viaggio fu la prima di fianco a bufali e suini!
In kayak verso Nong Khiaw, passando vicini ai bufali d'acqua lungo il fiume Ou
Emozionante passare in kayak di fianco a bufali, mucche e suini
Festeggiammo il capodanno a una festa lao nel paese di Nong Khiaw.
Nong Khiaw e i villaggi sul fiume Ou, che scorre tra le montagne del Laos Nong Khiaw e i villaggi sul fiume Ou, che scorre tra le montagne del Laos
Nong Khiaw e i villaggi sul fiume Ou sono abitati da una popolazione serena e sorridente, piena di giovani e bambini
Il nostro itinerario di viaggio in Laos ci obbligò il giorno dopo a lasciare Nong Khiaw e dirigerci verso Luang Prabang, dove visitammo i villaggi tradizionali sulla sponda opposta del Mekong.
Il fiume Mekong a Luang Prabang Monaci su un ponte di legno a Luang Prabang
Sui fiumi Ou e Mekong, su cui si affaccia Luang Prabang, si possono vedere splendidi panorami e pacifiche scene di vita lao, tra cui i monaci di passaggio su un ponte in legno
Ripartimmo in auto in direzione Vang Vieng, passando però per la strada numero 4 (e non la 13) e poi una nuova strada di montagna che ci portò a Kasi. Così, risparmiammo due ore. Vang Vieng era invasa da turisti orientali. Il giorno dopo girammo ancora per la campagna di Vang Vieng, stavolta in bicicletta.
In bici nei pressi di Vang Vieng, Laos In bici nei pressi di Vang Vieng, Laos Campi nei pressi di Vang Vieng, Laos Panorama sulla campagna di Vang Vieng, Laos
In bici attraverso la campagna di Vang Vieng si ammirano meravigliosi panorami
In auto, ci dirigemmo verso Vientiane, ma invece di seguire tutta la noiosa strada 13 girammo a un certo punto verso il bel lago artificiale chiamato Nam Ngum, lungo la strada 10. Qui la campagna e il lago stesso con le sue isolette erano piacevoli. Tantissimi turisti "local", abitanti del Laos, erano sul lago Nam Ngum, come a Vang Vieng. Tutto il paese era in vacanza.
Lago artificiale nel Laos centrale
Lago artificiale di Nam Ngum nel Laos centrale
Arrivammo a Vientiane nel tardo pomeriggio e prendemmo di corsa l'ultimo autobus (alle 6 del pomeriggio) con cui attraversare la frontiera con la Thailandia. Il pullman per Udon Thani era pieno, ma c'era posto su quello per Nong Khai, cittadina thailandese affacciata sul Mekong, appena oltre, quindi, il confine col Laos.
Così si concluse il nostro itinerario di viaggio in Laos, e la vacanza continuò nella Thailandia centrale. Che dire... il Laos è rustico, selvaggio, rilassante. Avrebbe meritato viaggiare e vagare ancora a lungo per le strade del Laos, che sono lente e richiedono tempo, ma meritano di essere visitate in auto, cercando di uscire dalle destinazioni più frequentate dai turisti.
Tempio in un villaggio di campagna del Laos
Tempio in un villaggio di campagna del Laos
(Pssst, da qui il viaggio continua verso Bangkok e la Thailandia centrale).

Se vi piacciono questi viaggi selvaggi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:

Cliccate qui per accedere a tutti i diari di viaggio.

Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy