Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

I Sassi di Matera

L'incredibile città e il canyon della Gravina
Itinerari di viaggio, escursionismo, kayak e vela in Italia e nel mondo

I Sassi di Matera sono oggi Patrimonio Unesco, nonché un museo a cielo aperto che lascia senza parole. L'altra cosa incredibile di Matera è che i Sassi sono affacciati sulla Gravina, un selvaggio canyon dove camminare alla ricerca di antiche chiese diroccate, di grotte e di viste strepitose su Matera stessa.

La Gravina a Matera, Basilicata
La Gravina a Matera
Iniziamo dal canyon e parliamo poi dei Sassi.
La Gravina separa Matera dall'altopiano della Murgia materana, dove si può parcheggiare gratuitamente per una panoramica sui Sassi e per esplorare il canyon. Una caratteristica entusiasmante della Murgia è che è piena di grotte, che una volta erano abitate, e presenta pure delle chiesette rupestri affrescate.
Sassi di Matera dalla Murgia
I Sassi di Matera visti da una grotta nella Murgia
Scendendo nel canyon si può risalire poi dall'altra sponda verso Matera (il dislivello è di circa 100 metri); per tale motivo, la Murgia può essere anche un buon punto di partenza per esplorare i Sassi, in giornata, senza pagare parcheggio :)

In realtà, l'altopiano della Murgia è a sua volta diviso in due da un canyon secondario creato dal torrente Iesce: la Murgecchia è l'altopiano più piccolo e in macchina più vicino a Matera, caratterizzato da alcune grosse cave a cielo aperto. Il sentiero che scende dalla Murgecchia è parecchio selvaggio. Sotto la Murgecchia c'è la pittoresca Chiesa Rupestre Madonna di Monteverde.
Chiesa rupestre a Matera
La Chiesa Rupestre Madonna di Monteverde nella Gravina di Matera
Il canyon della Gravina è ricco di vegetazione e se scendete dalla Murgecchia dovete cimentarvi anche in un divertente guardo :)
Chiesa rupestre a Matera
L'interno della Chiesa Rupestre Madonna di Monteverde
Dal principale altopiano della Murgia di Matera si può invece raggiungere il sentiero che sale verso Matera con un ponte sospeso che attraversa la Gravina.
Ponte sul sentiero nella Gravina di Matera
Il ponte che collega il sentiero che scende dalla Murgia con quello che sale a Matera
Dopo questo itinerario selvaggio di approccio a Matera, è il momento di parlare dei Sassi, patrimonio Unesco e luogo incredibile.
Il Sasso Caveoso e il Sasso Barisano sono due quartieri storici di Matera in cui le abitazioni furono costruite parzialmente all'interno di grotte scavate nella roccia. La loro vista è davvero emozionante, con le case ammucchiate una sull'altra e in mezzo le chiese, i campanili e alcuni splendidi edifici.
Il Sasso Barisano di Matera
Il Sasso Barisano di Matera
Contadini e allevatori hanno vissuto nei Sassi per secoli, e se in alcuni casi le strutture esterne alla grotta avevano una certa dignità, in tanti altri si trattava di poco più di caverne in cui convivevano famiglie numerose, un asino e magari qualche gallina.
Il Sasso Caveoso di Matera
Il Sasso Caveoso
In seguito alla crescita della popolazione, come potete immaginare, le condizioni igieniche divennero scandalose. Così, negli anni Cinquanta, la popolazione fu spostata in dei nuovi palazzi residenziali costruiti a Matera, nelle vicinanze dei Sassi.
Il Sasso Barisano di Matera
Un'altra vista del Sasso Barisano
Oggi i Sassi di Matera sono disabitati, a parte che di giorno per bar, ristoranti e negozi di souvenir. Si tratta, insomma, di un meraviglioso museo a cielo aperto. Questo toglie un po' di autenticità a questo luogo incredibile, ma almeno le persone vivono in salute, e oggi Matera è giustamente una meta del turismo sempre più rinomata in tutto il mondo.
Cliccate qui per altre gite in Basilicata e informazioni di viaggio sulla regione. Buona vacanza!
Se vi piacciono le attività all'aria aperta e i viaggi avventurosi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:

Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy