Metti mi piace alla pagina FB di Wild Trips. I pazzi che hanno speso notti insonni per creare il sito te ne saranno grati! (E riceverai aggiornamenti, consigli di viaggio e foto)

CONSIGLI DI VIAGGIO

Suggerimenti (da fondamentali a importanti a inutili) per le vostre vacanze all'avventura
Itinerari di viaggio, escursionismo, kayak e vela in Italia e nel mondo

CONSIGLI PER VIAGGI DA SOGNO
Una vacanza può avere diverse forme: dal relax in un villaggio turistico fino all'attraversamento dell'Antartide con gli sci.
Scegliere il viaggio che fa per voi è quindi il primo passo. Ad esempio, se odiate lo sport, non programmate il tour dell'Asia in triciclo, per quanto l'idea possa sembrare affascinante.
Questo sito racconta d'avventurose esplorazioni in libertà attraverso paesi (spesso) esotici. Sono tutti viaggi accessibili a chiunque, con un minimo di preparazione logistica, sia come abilità fisica che come tempo e spese.
Perciò, i seguenti consigli sono indicati principalmente per i "normali" (o anche vagamente folli) viaggiatori indipendenti. Pure i viaggiatori più tranquilli e quelli più pazzi, comunque, potranno trarre spunto.

Viaggiare selvaggi Camels on a dune in the Merzouga Desert, Morocco
Lo spirito con cui si viaggia vale metà del viaggio. Questo sito incoraggia l'indipendenza, il desiderio di scoprire, l'improvvisazione, la ricerca attiva delle sensazioni e del divertimento... Infatti, la vacanza non dev'essere soltanto uno stacco dalla quotidianità, un momento di piacere in una vita di patimenti! Deve riempire l'anima, lasciare ricordi indelebili, aprire la mente e insegnare qualcosa che si porterà per sempre con sé (qualcosa di pratico come cazzare le vele o di più profondo come sorridere di fronte ai piccoli problemi).
Dai diari di viaggio di wildtrips.net dovrebbe trasparire questo modo "fanciullesco" di muoversi all'avventura, cioè con curiosità, aperti alle sorprese e con tanta ironia. Per questo bisogna viaggiare in modo selvaggio: non necessariamente nella giungla a colpi di machete, ma sicuramente in libertà, senza pregiudizi e senza troppi freni inibitori.
(Sì, va bene, ma quando arrivano le informazioni utili? Eccole, seguono giusto qua sotto!)

Scegliere la meta di un viaggio Chiaia di Luna, Ponza, Italy
E' il momento più importante, bello ed emozionante.
Entrate in una libreria e curiosate tra le guide turistiche finché non siete colti dall'ispirazione. Oppure cercate tra le offerte di un'agenzia di viaggio una meta che pensate di poter visitare in modo indipendente meglio di quanto facciano i tour organizzati, e spendendo molto meno: così diventa quasi una sfida! Ovviamente, accettate consigli da amici, famigliari e siti internet (questo in particolare :-) ). E poi, alla fine, sta tutto a voi e ai vostri gusti.
Ma come decidere tra tante possibilità? Beh, anzitutto bisogna tenere conto di eventuali limitazioni: meteo, prezzi, tempi, ecc. Inoltre, alcuni luoghi sono adatti a tutti, altri alle coppie, altri ancora possono essere pericolosi se non affrontati in gruppi abbastanza numerosi.
Una volta che avete qualche idea ben precisa in mente, informatevi. E' già questa una delle parti più divertenti del viaggio.

Informarsi su un viaggio
Anche se rubare qualche depliant nelle agenzie di viaggio può sempre essere utile (oltre che prova di destrezza), Internet è oggi la principale fonte d'informazioni. Qualche ricerca su Google può già fornire notizie interessanti, le mappe possono farvi fantasticare un percorso, e un'occhiata alle immagini sul web vi darà la conferma se davvero meriti partire.
Notizie più approfondite possono essere trovate sui forum: http://www.tripadvisor.it/ForumHome (la versione in inglese è più ricca) e http://www.lonelyplanet.com/thorntree/. Altri siti utili, oltre a quello della Lonely Planet, sono http://turistipercaso.it/ e, per chi mastichi l'inglese, http://wikitravel.org/en/ (la versione in italiano è piuttosto povera).
(wildtrips.net è il top, ovviamente!!)
Tenete presente che, per quanto originale sia il vostro viaggio, qualcun altro probabilmente l'ha già fatto. Voi potrete renderlo unico a modo vostro (dormendo in tenda sul mare, ormeggiando in una baia deserta, bevendo vino in mezzo alla giungla... avrete infinite scelte, infinite possibilità di fare qualcosa di originale, spettacolare o semplicemente stupido), ma quel percorso sarà già stato battuto. Perciò, seguite i diari di altri viaggiatori o copiate parte delle destinazioni da qualche tour organizzato che v'ispiri: sono modi intelligenti per avere dei punti fermi attorno a cui muoversi.
Nell'organizzazione del viaggio coinvolgete gli amici o la moglie o la fidanzata o le amanti o i cani o chi volete, perché la felicità va condivisa, ma tenete presente che un gruppo di oltre cinque persone può diventare difficilmente gestibile.
Un aspetto importante è quello delle mappe: dove trovarle? Avere internet (magari grazie a una scheda del paese che state visitando) e usare Google Maps è spesso, ormai, la soluzione più efficiente ed economica. Esistono anche navigatori per cellulari offline.
Caramaps è un sito per camperisti che offre utili mappe a tema "viaggio in camper" con indicate aree di sosta, campeggi, ecc.

Sicurezza in viaggio Lion in the Etosha Park, Namibia
Per informazioni pratiche e sulla sicurezza in un certo paese del globo è fondamentale utilizzare www.viaggiaresicuri.it.

Non fatevi allarmare, però: tenete conto, ad esempio, che quando parla del pericolo terrorismo in un certo stato bisogna sì stare attenti, ma statisticamente è spesso più probabile ammazzarsi scivolando nella doccia di casa. Cercate di confrontare diverse fonti di informazione e di ragionarci su (questo è un po’ un consiglio di vita).
Quanto è pericoloso viaggiare? Si può affrontare questa domanda in due modi:
1- facendosi prendere dal panico: “Aiutooo gli aerei cadono, i criminali commettono crimini, gli squali divorano e noi saremo là indifesi, non abbiamo scampo!”
2- con razionalità, raccogliendo informazioni ed eventualmente statistiche: così, è facile accorgersi che è più pericolosa l’automobile dell’aereo, che gli squali uccidono meno delle mucche e… tante altre rassicuranti nozioni (a meno che non viviate con una vacca).
Ovviamente, come si diceva prima, logica e buon senso devono filtrare ogni informazione: anche le statistiche, se mal interpretate, perdono significato.
In conclusione, siate prudenti, ma non abbiate paura delle mucche.

Consigli sul meteo
E’ sempre utile avere un’idea del clima dei luoghi dove si desidera andare in vacanza. Tra i tanti siti di statistiche su temperature e precipitazioni consiglio gli almanacchi come http://www.wunderground.com/history. Contengono la storia meteo per migliaia di località. Se volete ad esempio effettuare un viaggio ad agosto a Kathmandu, in Nepal, controllate su Wunderground com'è stato il tempo ad agosto negli anni passati. Noterete che è piovuto quasi tutti i giorni. Potrete allora provare a modificare mese, ad esempio ottobre, e - tadà - vedrete che a Kathmandu il sole in autunno diventa predominante. Potrete così cambiare meta per il vostro viaggio estivo oppure rinviarlo. Fortuna e sfiga sono sempre componenti fondamentali della vita, ma almeno in parte possono essere controllate.

Voli: consigli e link Hot-air balloon in Cappadocia, Turkey
Avete scelto la meta dei vostri sogni ma dovete ancora prenotare il volo? Invece, per voli e hotel convenienti, sia da acquistare in pacchetto che separatamente, usate questo sito:

Ovviamente, non guasta dare un’occhiata al sito della compagnia aerea d’interesse (ciò vale ad esempio per tutte le compagnie low-cost, mentre un'agenzia online come Opodo offre in genere molte più soluzioni di volo e a prezzi più bassi rispetto alle compagnie tradizionali).
E' chiaro che prima di scegliere una meta è bene avere già consultato questi siti, almeno superficialmente, per vedere che si rientri nel budget. Inutile dire, poi, che nelle vacanze di Natale i prezzi s'impennano (e lo stesso ad agosto, in misura minore, ma comunque sempre consistente). Per quanto riguarda le vacanze di Natale, i voli sono più economici i giorni precedenti il 25 piuttosto che quelli successivi. Esistono comunque sempre mete abbastanza poco battute per poter trovare un volo a un prezzo accettabile.

Gli aeroporti principali per destinazioni internazionli dall’Italia sono ovviamente Milano e Roma, ma vale la pena controllare anche se c’è qualcosa dall’aeroporto di provincia, che talvolta può regalare piacevoli sorprese.

All’avventura o viaggio organizzato? Motorcycle in the heavy traffic of Bali, Indonesia
Questo sito ovviamente incoraggia il viaggio indipendente, esplorando una regione, un’isola, uno stato o una catena montuosa in modo attivo, senza accontentarsi di fermarsi “dove vanno tutti”.
Ci sono comunque diversi casi in cui avere una guida può essere utile. Il primo è quello dello skipper su una barca a vela, che permette di godersi la navigazione senza stress e che conosce i posti migliori per fare un tuffo e per dormire all'ancora.
Le gite guidate di un giorno sono estremamente comuni e consigliabili durante una vacanza “zaino in spalla” su mezzi pubblici: che si stia vagando per il Sud America o per il Sud-Est Asiatico, quando ci si ferma in una località i “day-trip” (organizzati ad esempio dagli ostelli) sono un modo conveniente e simpatico per scoprire un paese.
In molte altre situazioni, in particolare dove si può tranquillamente noleggiare un’auto (che è il mezzo più conveniente per piccoli gruppi di persone), l’indipendenza e l’improvvisazione sono caratteristiche che rendono un viaggio ancor più speciale.
Quindi… Cosa è opportuno prenotare in anticipo?
- Auto a noleggio;
- La prima (o le prime due) notti in albergo dopo l’atterraggio nel paese: ciò è anche utile nel caso la compagnia aerea vi perda il bagaglio, così da poter fornire un indirizzo a cui consegnarlo il giorno seguente;
- L’albergo nelle città in cui rischia d’esserci il tutto esaurito per particolari occasioni (controllate ad esempio su “www.booking.com” quanti letti sono liberi e poi decidete il da farsi).
- Eventuali gite in parchi nazionali ad accesso limitato.
Il resto, soprattutto se avete un vostro mezzo, può tranquillamente essere improvvisato, al limite prenotando man mano durante il viaggio se temete di rimanere senza un tetto. Tale flessibilità ben si coniuga con l’aspetto più bello del viaggio all’avventura, cioè scoprire inaspettati piccoli paradisi. E’ assai probabile che troverete luoghi dove vorrete fermarvi di più, e altri da cui vi muoverete in fretta volentieri.

Alloggi: consigli e link
Oltre ai siti sopra elencati per i voli, ne esistono numerosi altri per gli hotel. In particolare, cliccate qui per confrontare gli alberghi e trovare gli alloggi più convenienti.

Auto a nolo: consigli Jeep on a dune in the Al Sharqiya Sands Desert in Oman
In genere conviene prenotare l'auto in anticipo attraverso uno dei motori di ricerca per noleggio auto. Io ho utilizzato con successo AutoEurope.
Spesso dipende dalla destinazione e dal veicolo cercato: ad esempio, per una jeep con le tende sul tetto con cui girare la Namibia ci sono operatori ben specifici su cui è utile informarsi sui forum (e su questo sito).

Cosa portare in viaggio
Portate meno possibile, perché ogni oggetto di troppo può essere un impaccio. Lasciate nel bagaglio a mano ciò che è più utile per i primi giorni, nel caso il bagaglio a stiva sia perso dalla compagnia aerea (non ho consigli su quante imprecazioni tirare in questa situazione: io mi fermo sulla dozzina, in genere). Se siete più compagni di viaggio potete anche suddividervi i vestiti tra le diverse valigie, in modo che la perdita di un bagaglio non comporti grossi problemi.
Prima di partire, fatevi sempre una lista delle cose fondamentali: il passaporto, la patente, i caricatori di cellulari e macchine fotografiche (le quali non vanno tenute nello stesso sacchetto dello shampoo), una torcia se campeggiate, un coltellino svizzero, carte di credito, ecc.
Per i viaggi in auto è utile un convertitore da accendisigari a USB per caricare cellulari, tablet, macchine fotografiche, eccetera. Tablet low cost o e-book reader sono comodi per guide, mappe, ecc, che nelle versioni cartacee pesano e occupano spazio. Un tablet da 100 euro (ma con ingresso SD) può essere utile per farsi una copia delle foto e non perdere immagini preziose!

Il denaro in viaggio L'uso della carta di credito in viaggio è fondamentale per ritirare valuta locale dai bancomat e/o per pagare. L'ideale è averne due, una Visa e una Mastercard, per ogni evenienza (m'è già capitato che in certi paesi uno dei due circuiti non funzionasse). A tal fine potete anche aprirvi uno di quei conti gratuiti online, da utilizzare semplicemente come fondo viaggio con carta di credito.
Portatevi anche un po' di denaro contante (non troppo): potete cambiarlo dove la tecnologia delle carte di credito non è ancora arrivata.
Per verificare il cambio tra diverse valute, qua trovate dati ufficiali aggiornati: www.xe.com/ucc
Se vi piacciono i viaggi selvaggi o se volete trovare altre foto di questa e altre destinazioni, oltre che consigli e nuovi itinerari, visitate la nostra pagina FB e mettete mi piace:


Contatta info@wildtrips.net per domande su un itinerario, suggerimenti su un diario di viaggio, collaborazioni o per organizzare gite in mare in Liguria.
Mappa del sito - Privacy